Skip to content


IL VENERDI’ NERO DEL SODALIZIO NERO

Flop alla Mandolossa.

Il sodalizio nero “Brescia ai Bresciani” promuove, in “pompa magna” su FB, un presidio alla Mandolossa  con lo slogan “Contro degrado e spaccio”.

L’intento di ieri sera, venerdì 19 luglio, è di allontanare gli spacciatori africani (quelli asiatici o europei invece vanno bene?), commemorare Borsellino, e con un perentorio diktat, “dire basta alla manovalanza straniera” .

Venti sfigati con due vessilli tricolore e due bandiere bianco-blu. in maglietta a bianco-azzurra, stanno attorno a un gazebo con tavolo pieno di bottiglie di birra, è tutto quello che riescono a mettere assieme.

Per il resto zero volantini, zero comunicazione, auto che sfrecciano a tutta velocità, altre auto rallentano e i passeggeri incuriositi chiedono se quell’adunata  sia la festa di qualche squadra di calcio (siete della Nord? Perchè festeggiate adesso il Brescia?).Attorno al manipolo una quarantina tra poliziotti e carabinieri, mentre cinquanta metri prima e dopo, le prostitute, indisturbate e divertite, continuano la propria attività e gli spacciatori di tutte le nazionalità si fanno grasse risate.

Per togliere ogni dubbio, ecco che compare uno striscione contro gli immigrati: LA VERA PREVENZIONE? STOP IMMIGRAZIONE.

Di tanta raffinatezza letteraria Dio Salvini ringrazia!

Unico risultato dell’iniziativa in tanta desolazione, è stato di aver distolto dalle strade e dal contrasto alla criminalità, poliziotti e carabinieri per un intero venerdì sera. Mentre spaccio e prostituzione proseguivano tranquillamente sotto i loro mesti occhi e quelli della Polizia e dei Carabinieri, e tra i consumatori, sicuramente,c’erano anche simpatizzanti e militanti di estrema destra.

Non ci sono più i fascisti di una volta! 

Posted in informazione antifa, realtà antifa, territorio.